«Indietro

 

CASA CARLI SI APRE ALL’EUROPA

Lun, 10/02/2014


Maniago

Casa Carli si apre all’Europa e si appresta ad accogliere giovani in servizio volontario. La Comunità per disabili di via della Repubblica a Maniago è pronta ad accogliere ragazzi e ragazze  provenienti dall’Europa all’interno dello Sve, Servizio di volontariato europeo. L’Agenzia nazionale per i Giovani ha infatti valutato positivamente la richiesta di integrazione presentata dalla Cooperativa sociale Itaca, che gestisce la comunità nella città delle coltellerie. Casa Carli è infatti il secondo servizio di ospitalità per i Giovani europei che vogliano vivere l’avventura di volontariato in Itaca. Il primo ad essere accreditato era stata la Comunità d’accoglienza Casa Ricchieri a Pordenone. La validità dell’accreditamento di Itaca è triennale e avrà scadenza il 3 agosto 2014, ma sarà rinnovata nei termini previsti per un ulteriore triennio.
Casa Carli è una comunità alloggio rivolta a persone adulte diversamente abili con diagnosi di disabilità medio/lieve, caratterizzate da bisogni sanitari medio/alti, bisogni assistenziali medio/bassi e bisogni educativi medio/alti. La struttura, nata da una progettazione del Comune di Maniago, è caratterizzata da una co-progettazione a sei mani che ha visto e vede coinvolti la stessa amministrazione, Ass6 Friuli Occidentale e Itaca, che ha in carico la gestione completa del servizio e dei residenti. Casa Carli, fiore all’occhiello nei servizi a favore della disabilità per Maniago e provincia, è un servizio integrato nel territorio che favorisce e stimola momenti di incontro e scambio con familiari, amici, volontariato ed associazionismo.
La comunità maniaghese offre un servizio residenziale a favore di persone disabili prive di figure parentali oppure con situazioni familiari che presentano particolari difficoltà, o che non possono o non desiderano vivere nella loro famiglia. L’equipe di lavoro si propone di promuovere le abilità residue dei residenti e portare alla luce le potenzialità sul piano delle competenze, al fine di una possibile integrazione sociale. Lo staff di Itaca inoltre si impegna a facilitare percorsi di socializzazione, favorendo, ogni qualvolta possibile, anche gli inserimenti lavorativi, previo accordo con il servizi del territorio che hanno in carico gli ospiti. L'obiettivo principale di Casa Carli è quello di garantire ai residenti un ambiente di tipo familiare sereno e un normale menage domestico, tale da permettere il formarsi di un legame solidale e reciproco.
A Casa Carli il volontario potrà costruire un progetto insieme ai referenti della Cooperativa Itaca, partendo dalle sue aspettative e volontà di apprendimento. Ciò consentirà di vivere in una casa insieme a persone diversamente abili con le quali sperimentare una normale quotidianità, una dimensione familiare e a misura delle singole necessità.