«Indietro

 

I GENITORI FONDANO IL DOPOSCUOLA PER I FIGLI

Lun, 22/04/2013

Spilimbergo

Dall’impegno e dalla passione di un gruppo di genitori è nato il progetto Doposcuola “Don Milani” che, in maniera silenziosa ma costante, sta prendendo forma e numeri nella realtà di Spilimbergo. Da ottobre un gruppo di ragazzi ha iniziato a trovarsi negli spazi dell’oratorio i pomeriggi del lunedì e mercoledì dalle 15 alle 18 per fare i compiti e studiare insieme. Oltre al servizio di supporto per i compiti, sono attive anche occasioni di gioco e creatività. Da gennaio il servizio offre anche dei corsi specifici per approfondire in piccoli gruppi una disciplina esplicitamente richiesta da ragazzi e famiglie con l’aiuto di insegnanti ed esperti della materia, creando un gruppetto di massimo 5 ragazzi per ogni disciplina. Entrambi i servizi ora comprendono in tutto 35 ragazzi di varie età tra la prima media e la seconda superiore.

I propulsori del progetto sono un gruppo di genitori che hanno fondato l’associazione “Mosaico di genitori” e progettato il doposcuola in collaborazione con la Cooperativa sociale Itaca, già operante nel territorio con diversi servizi, la rete Libra, il progetto della Parrocchia “Oratorio in rete” e l'Ambito socio assistenziale 6.4. L’associazione sta crescendo pian piano grazie all'iscrizione delle famiglie che usufruiscono direttamente del servizio.
Da un’analisi sul territorio era emersa infatti l’esigenza di creare una proposta all’interno del territorio comunale che mirasse ad un aiuto nello svolgimento dei compiti dei ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado. In questi due ordini scolastici infatti non esiste la possibilità di rientri pomeridiani e questo creava nelle famiglie non pochi problemi sia nell’esecuzione dei compiti sia nel trovare un luogo sicuro nei pomeriggi in cui i genitori sono al lavoro
Gli obiettivi specifici del Doposcuola sono il coinvolgimento delle famiglie nell’essere parte dell’educazione dei propri figli creando un gruppo attivo di genitori, il supporto durante i compiti (recupero e sostegno scolastico unito allo sviluppo delle potenzialità del singolo ragazzo attraverso la fiducia in sé e nelle proprie capacità) e il coinvolgimento territoriale (creare rete e legami con le altre associazioni ed agenzie educative del territorio in un’ottica di scambio di risorse). Oltre all’aspetto dell’apprendimento e approfondimento delle materie, emerge la necessità di curare anche la socializzazione tra ragazzi. Uno sguardo di questo servizio è poi rivolto all’integrazione e allo scambio relazionale fra pari, anche favorendo azioni di mutuo-aiuto fra i giovani presenti.
Il gruppo dei ragazzi del Doposcuola Don Milani, attraverso un simpatico esercizio di scrittura collettiva fatto un pomeriggio, parla così di questo servizio: “Al doposcuola studio veramente, in modo divertente”, “Il doposcuola è interessante e utile per i ragazzi, è qualcosa o qualcuno che ci può aiutare e far maturare”, “Serve per fare bene i compiti e approfondire le nostre capacità, ci aiuta a rimediare i voti e imparare molte cose”, “Le educatrici sono bravissime e sono disponibili a darci un aiuto sia nello studio che nel comportamento”, “Si conoscono nuove persone e si fanno nuove amicizie”, “Il doposcuola è divertente, bello e si gioca, accogliamo i nuovi arrivati a braccia aperte e verso le 16.30 si mangia”, “In compagnia si sta bene e si riesce a condividere con altre persone”.